Detoxed.info

Informazione libera, senza censura

Pubblicato il 5 Luglio 2020

BLM: La milizia nera “NFAC”, pesantemente armata, chiede l’etnostato nero: “Prenderemo il Texas”

Condividi

Numerosi video circolano sui social media e mostrano una “milizia nera” pesantemente armata che gira nello Stone Mountain Park in Georgia.

Fino a 200 afro-americani in uniforme in stile militare si sono radunati il ​​Giorno dell’Indipendenza, sostenendo di far parte di un gruppo noto come NFAC, acronimo di “Not F ** king Around Coalition”. Alcuni lo chiamano anche Black Panthers.

Secondo il fondatore del gruppo, che prende il nome di Grand Master Jay, la milizia è formata da ex militari “molto disciplinati”, che non vogliono parlare o negoziare.

“La soluzione è molto semplice”, ha detto il Gran Maestro Jay in un video caricato su Twitter. “Seguiamo una dichiarazione di liberazione, dichiarando ogni discendente della schiavitù afroamericana prigioniero politico qui negli Stati Uniti, e ciò è stato influenzato dalla tratta di schiavi portoghese, gli Stati Uniti devono fare una scelta e darci un pezzo di terra, prenderemo il Texas e faremo le nostre cose, o non ci fermeremo…o andremo da qualche parte dove ci daranno la nostra terra per costruire la nostra nazione.

Ha continuato: “Sono il Gran Maestro ufficiale Jay, ho creato l’NFAC … Siamo tutti ex militari. Siamo tutti molto disciplinati. Siamo tutti tiratori esperti. Non vogliamo più parlare. Non vogliamo negoziare. Non vogliamo cantare canzoni. Non portiamo segni di scontri a fuoco. Siamo un occhio di un’organizzazione oculare. Quindi, quando decidono di agire nel modo giusto, decideremo di agire nel modo giusto e lo faremo legalmente. Proprio come fanno loro. “

Il video mostra anche alcuni degli automobilisti minacciati dalla milizia

“Che cazzo stai ridendo?” si sente da uno degli uomini armati ad un automobilista bianco. “Sono il tuo peggior incubo, fratello …

In un video Il fondatore del gruppo guida la sua milizia con un canto: “Non saremo più maltrattati. Potere nero. Persone di colore. Uomo nero. Donna nera. Bambino nero. Nazione nera. NFAC!”

L’editorialista Todd Starnes osserva giustamente che se il gruppo fosse bianco anziché nero, l’incidente avrebbe avuto una copertura mediatica non-stop. Finora, tuttavia, non ce n’è stato alcuno.

“I democratici avrebbero accusato i bianchi di aver tentato di iniziare una guerra civile”, ha detto Starnes.

Il motivo del blackout mediatico è che non si adatta alla loro narrativa. Starnes ha sottolineato la copertura nazionale della coppia bianca a St Louis la scorsa settimana, filmata per proteggere la loro casa da una folla minacciosa.

“Invece di essere salutati, sono stati sottoposti a un linciaggio politico”, ha aggiunto Starnes, “non perché erano proprietari di armi rispettosi della legge, ma a causa del loro colore della pelle”.

Fonte

4 1 vota
Gradimento Articolo
Condividi
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
0
Commenta nell'apposita sezione!x
()
x