Detoxed.info

Informazione libera, senza censura

Pubblicato il 7 Ottobre 2020

Declassificate note di Brennan e memo della CIA sullo scandalo Clinton. NUNES: sono “pistole fumanti”(VIDEO Fox News)

Condividi

Una fonte ha detto che gli appunti scritti a mano di Brennan sono stati presi dopo aver informato Obama sulla questione

ESCLUSIVO: Martedì il direttore dell’intelligence nazionale John Ratcliffe ha declassificato i documenti che hanno rivelato che l’ex direttore della CIA John Brennan ha informato l’ex presidente Obama sul presunto “piano” di Hillary Clinton di collegare l’allora candidato Donald Trump alla Russia come “un mezzo per distrarre il pubblico dal suo uso di un server di posta elettronica privato “prima delle elezioni presidenziali del 2016, ha appreso Fox News.

Ratcliffe ha declassificato gli appunti scritti a mano di Brennan – che sono stati presi dopo aver informato Obama sulle informazioni ricevute dalla CIA – e una nota della CIA, che ha rivelato che i funzionari hanno deferito la questione all’FBI per una potenziale azione investigativa.

1

Martedì pomeriggio, l’ufficio del direttore dell’intelligence nazionale ha trasmesso i documenti declassificati ai comitati di intelligence della Camera e del Senato.

“Oggi, sotto la direzione del presidente Trump, ho declassificato ulteriori documenti relativi alla supervisione e alle attività investigative del Congresso in corso”, ha detto Ratcliffe in una dichiarazione a Fox News martedì.

Una fonte confidenziale dei documenti ha spiegato che gli appunti scritti a mano di Brennan sono stati presi dopo aver informato Obama sulla questione.

“Stiamo ottenendo ulteriori informazioni sulle attività russe da [OMISSIS]”, si legge nelle note di Brennan. “Cita [riassumendo] presumibilmente approvata da Hillary Clinton una proposta di uno dei suoi consiglieri di politica estera per diffamare Donald Trump fomentando uno scandalo che rivendica l’interferenza del servizio di sicurezza russo”, si legge nelle note di Brennan.

Le note affermano “il 28 luglio”. A margine, Brennan scrive “POTUS”, ma quella sezione delle note è oscurata (omissis).

“Qualsiasi prova di collaborazione tra la campagna di Trump e la Russia”, si legge nelle note.

Il resto delle note viene oscurato, tranne che nei margini, dove si legge: “JC”, “Denis” e “Susan”. “

Le note non indicano i nomi completi ma “JC” potrebbe riferirsi all’allora direttore dell’FBI James Comey, “Susan” potrebbe riferirsi al consigliere per la sicurezza nazionale Susan Rice e “Denis” potrebbe riferirsi al capo dello staff di Obama Denis McDonough .

La declassificazione arriva dopo che Ratcliffe, la scorsa settimana, ha condiviso informazioni appena declassificate con il Comitato giudiziario del Senato che ha rivelato che nel settembre 2016, i funzionari dell’intelligence statunitense hanno inoltrato un rinvio investigativo su Hillary Clinton che presumibilmente approvava “un piano riguardante il candidato alla presidenza degli Stati Uniti Donald Trump e gli hacker russi ostacolare le elezioni negli Stati Uniti ”per distrarre il pubblico dal suo scandalo e-mail.

Il rinvio è stato inviato a Comey e all’allora vicedirettore del controspionaggio Peter Strzok.

“Le seguenti informazioni sono fornite ad uso esclusivo della tua agenzia per azioni investigative di base o per scopi appropriati, a seconda dei casi”, afferma il promemoria della CIA a Comey e Strzok.

“Questo memorandum contiene informazioni sensibili che potrebbero rivelare la fonte. Dovrebbe essere gestito con particolare attenzione alla compartimentazione e alla necessità di sapere. Per evitare il possibile compromesso della fonte, qualsiasi azione investigativa intrapresa in risposta alle informazioni di seguito dovrebbe essere coordinata in anticipo con il Chief Counterintelligence Mission Center, Legal “, si legge nel promemoria, che è stato inviato a Comey e Strzok.” Non può essere utilizzato in alcun procedimento legale, comprese le domande FISA, senza previa approvazione … “

“Per richiesta verbale dell’FBI, la CIA fornisce i seguenti esempi di informazioni che l’indagine “CROSSFIRE HURRICANE” ha raccolto fino ad oggi”, continua il promemoria. ” Trump e gli hacker russi ostacolano le elezioni americane come mezzo per distrarre il pubblico dal suo uso di un server di posta elettronica privato “.

Il promemoria è stato pesantemente oscurato.

COMEY DICE CHE LE NUOVE INFORMAZIONI SU HILLARY CLINTON SULLA CONTROVERSIA DELLA RUSSIA PER INFANGARE TRUMP “NON GLI HANNO SUONATO ALCUN CAMPANELLO”

Ratcliffe ha informato la commissione la scorsa settimana che l’amministrazione Obama ha ottenuto l’intelligence russa nel luglio 2016 con accuse contro la Clinton, ma ha ammonito che la comunità dell’intelligence “non conosce l’accuratezza di questa accusa o il testo su cui l’analisi dell’intelligence russa può riflettere esagerazione o fabbricazione. . “

Secondo la lettera di Ratcliffe, l’intelligence includeva la “presunta approvazione da parte di Hillary Clinton il 26 luglio 2016, di una proposta di uno dei suoi consiglieri di politica estera per diffamare Donald Trump suscitando uno scandalo che rivendicava l’interferenza dei servizi di sicurezza russi”.

Nick Merrill, il portavoce di Clinton, ha definito le accuse “stronzate prive di fondamento”.

Ma Ratcliffe, in una dichiarazione rilasciata dopo che l’informazione è stata resa pubblica, ha respinto l’idea che stesse promuovendo la “disinformazione russa”.

“Per essere chiari, questa non è disinformazione russa e non è stata valutata come tale dalla comunità dell’intelligence”, ha detto Ratcliffe in una dichiarazione a Fox News. “Informerò il Congresso sulle fonti sensibili e sui metodi con cui è stata ottenuta. nei prossimi giorni.”

Una fonte che ha familiarità con i documenti ha detto martedì a Fox News che l’accusa “non era disinformazione”.

“Questa non è disinformazione russa. Perfino Brennan lo sapeva, altrimenti non avrebbe informato il presidente degli Stati Uniti”, ha detto la fonte. “C’è una soglia alta per informare oralmente il presidente degli Stati Uniti e ha sentito chiaramente che questo ha raggiunto quella soglia”.

Un’altra fonte ha detto a Fox News che “queste informazioni sono state ricercate da centinaia di richieste del Congresso per scopi legittimi di controllo ed è stata negata per dispetto politico e per la convinzione che non sarebbero mai state scoperte”.

La fonte ha aggiunto che le note di Brennan sono significative perché sono “le loro stesse parole, scritte e memorizzate in tempo reale”.

Nel frattempo, la scorsa settimana, durante un’udienza davanti alla commissione giudiziaria del Senato, a Comey è stato chiesto se avesse ricevuto un rinvio investigativo su Clinton dal 2016, ma ha detto che “non gli ha suonato alcun campanello”.

“Non ricorda di aver ricevuto un indagine investigativa dalla comunità dell’intelligence? Il 7 settembre 2016, i funzionari dell’intelligence statunitense hanno inoltrato un rinvio investigativo a James Comey e Strzok in merito all’approvazione di Clinton di un piano [su] Trump … come mezzo di distrazione? ” Chiese Graham a Comey.

Questo non mi suona affatto”, ha detto Comey.

“È una cosa piuttosto sbalorditiva che non suoni un campanello”, ribatté Graham. “Ottienne questa inchiesta dalla comunità dell’intelligence per esaminare la campagna di Clinton che cerca di creare una distrazione, accusando Trump di essere un agente russo o un tirapiedi russo”.

Graham ha messo in dubbio “quanto sia inverosimile”, citando il fatto che la campagna di Clinton e il Comitato Nazionale Democratico, attraverso lo studio legale Perkins Coie, hanno assunto Fusion GPS e l’ex ufficiale dell’intelligence britannico Christopher Steele per scrivere e compilare informazioni per il controverso e non verificato dossier anti-Trump.

La campagna di Clinton e il Comitato nazionale democratico, attraverso lo studio legale Perkins Coie, hanno assunto Fusion GPS e l’ex ufficiale dell’intelligence britannica Christopher Steele per scrivere e raccogliere informazioni per il controverso e non verificato dossier anti-Trump.

Il dossier contiene affermazioni su presunti legami tra Donald Trump e la Russia che sono serviti come base per i mandati del Foreign Intelligence Surveillance Act (FISA) ottenuti contro l’ex aiutante della campagna Trump Carter Page.

Comey ha sostenuto che il rinvio non “suona familiare”.

Nel frattempo, Devin Nunes, R-Calif., Membro della classifica della commissione per i servizi segreti della Camera, ha definito le informazioni e i documenti potenzialmente in arrivo “pistole fumanti”.

“I documenti sottostanti che ora abbiamo visto, ne ho visti solo alcuni – sono pistole fumanti“, ha detto Nunes a “Sunday Morning Futures” questa settimana. “Quelle informazioni devono assolutamente essere messe a disposizione del pubblico americano”.

Nunes ha aggiunto che ci sono “prove ancora più sottostanti che supportano” le informazioni rilasciate da Ratcliffe e ha definito la quantità di tempo necessaria agli alleati del presidente per ottenere le informazioni declassificate e rese pubbliche “sbalorditive”.

“Per noi è stato un compito molto difficile da raggiungere, perché ci sono funzionari corrotti”, ha detto Nunes.

Il procuratore generale Bill Barr lo scorso anno ha nominato il procuratore degli Stati Uniti del Connecticut John Durham per indagare sulle origini dell’indagine dell’FBI sulla  Russia  poco dopo che il consulente speciale Robert Mueller ha completato la sua indagine durata anni per stabilire se la campagna fosse in collusione con i russi per influenzare le elezioni presidenziali del 2016.

Non è chiaro se queste informazioni saranno considerate parte delle indagini di Durham.

Fonte

5 2 voti
Gradimento Articolo
Condividi
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
0
Commenta nell'apposita sezione!x
()
x