Connect with us

Vaccini

Gerald GROSZ: “Mi sono vaccinato, è stato un errore. Posso ancora essere intubato e morire. L’immunizzazione promessa non c’è stata, Israele lo dimostra”

Pubblicato

il

Gerald Grosz è un editorialista, scrittore ed ex politico austriaco. 

Si è fatto vaccinare e ora si è pentito, come si può intuire dalla sua dichiarazione rilasciata nel talk show “Fellner!Live” del 3 agosto 2021.

Nel talk show di “Fellner!Live” Sebastian Bohrn Mena e Gerald Grosz si affrontano in diretta


Gerald Grosz è uno scrittore e trova parole abbastanza chiare: “posso ammalarmi, posso ammalarmi gravemente, posso trasmettere il virus, posso essere intubato e posso morire“.

Quello che segue è lo stralcio della conversazione:

“Mi sono vaccinato […]. A quanto pare è stato un errore.
Perché mi è stato spiegato che la vaccinazione protegge, che non infetto gli altri e stiamo capendo sempre di più che la persona vaccinata infetta gli altri. Kurz, Merkel e te, in qualità di massimo rappresentante dei vaccinatori in Austria, avete detto: se sono vaccinato, non ho un decorso grave. 

E vediamo sempre più che persone che sono state vaccinate hanno un decorso grave

Tu e tutti gli altri mi avete detto e ci avete dato sicurezza: se sarò vaccinato, non andrò in ospedale. E vediamo che sempre più persone vaccinate vanno in ospedale.

Se guardo i numeri di oggi in Israele, il 61% dei contagiati giornalieri è stato vaccinato due volte. Mi è stato detto che se faccio due vaccinazioni sarò completamente immunizzato.


E ora capisco che posso ammalarmi, posso ammalarmi gravemente, posso trasmettere il virus, posso essere intubato e posso morire.
Capisco che se avessi preso dei fiori di Bach o degli omeopatici sarei stato più protetto che con il loro cosiddetto “punto di svolta”.

Fonte

Condividi

SOTTOTITOLI VELOCI?

Copyright © 2020-2021 Detoxed.Info