Connect with us

Vaccini

NIGERIA – Governatore Stato di EDO: “Da metà settembre non potrai più andare in banca, pregare in chiesa o andare ad una festa se non mostri la tua tessera vaccinale all’ingresso”

Pubblicato

il

A partire dalla seconda settimana di settembre, ai residenti dello Stato di Edo che non mostrano la prova della vaccinazione contro il COVID-19 non sarà più consentito l’accesso ai luoghi pubblici e privati, comprese banche, centri eventi e di culto.

Il governatore dello Stato, Godwin Obaseki, lo ha annunciato lunedì in Benin, mentre segnalava la seconda fase della vaccinazione contro il Coronavirus, aggiungendo che ciò si è reso necessario per proteggere i residenti dello Stato.

Ha detto che sono stati presi accordi adeguati con le agenzie di sicurezza per impedire a chiunque non avesse le tessere vaccinali di accedere a nessuno di questi luoghi.

Secondo Obaseki, “A partire dalla seconda settimana di settembre 2021, nei grandi raduni e luoghi pubblici e privati ​​ad alto traffico potranno accedere solo alle persone che hanno la prova di aver fatto almeno una dose di vaccinazione contro il COVID-19. Le persone che non sono state ancora vaccinate dipenderanno dall’accesso remoto a questi raduni.

“Dalla seconda settimana di settembre alle persone potrebbe non essere permesso di pregare nelle chiese e nelle moschee senza mostrare all’ingresso la prova delle loro tessere vaccinali.

“Allo stesso modo, le persone non saranno ammesse ai centri eventi, ai ricevimenti o alle feste, senza mostrare la prova delle loro tessere vaccinali”.

“Le persone non potranno accedere ai servizi bancari dalla metà di settembre 2021, se non sono vaccinate.

“Abbiamo preso accordi adeguati con le agenzie di sicurezza per impedire a chiunque non abbia la tessera delle vaccinazioni di accedere a uno di questi luoghi. Lo stiamo facendo per proteggere i nostri cittadini e tutte queste misure rimarranno fino alla fine della pandemia”, ha affermato Obaseki.

Ha affermato che il nuovo regolamento non doveva creare difficoltà alle persone ma proteggere le loro vite e mezzi di sussistenza finché dura la pandemia, assicurando ai cittadini che “il vaccino è disponibile e gratuito per tutti. Non vi abbandoneremo in questo momento di pandemia”.

Obaseki ha affermato che la sua amministrazione continuerà a far rispettare rigorosamente tutte le misure non farmaceutiche per contenere la pandemia nello stato.

Ha aggiunto inoltre che le attività per celebrare il 30° anniversario di Edo sono state ridotte in modo significativo in conformità con i protocolli COVID-19.

Facendo notare che la pandemia è alla sua terza ondata in Nigeria, con la sua variante Delta che ha effetti devastanti in tutto il mondo, il governatore ha rassicurato l’impegno del governo a garantire la salute e la sicurezza delle persone di Edo.

“Nello Stato di Edo, i dati sono molto chiari, poiché abbiamo raccolto 6.306 campioni, con 203 casi confermati e quattro decessi nella terza ondata. Il 96 % di tutti i casi confermati sono quelli non vaccinati e il 100% dei decessi sono quelli dei non vaccinati; questo mostra l’importanza della vaccinazione.

La pandemia è arrivata a rimanere in quanto è chiaro che, a intermittenza, si verificheranno altre ondate. Pertanto, è saggio per tutti noi abbracciare la vaccinazione come un modo per sopravvivere a questa pandemia.

“Per noi nello stato, abbiamo deciso di spingere per la vaccinazione e, entro il prossimo anno, ci concentreremo sulla vaccinazione del 60% dei nostri cittadini per consentirci di costruire l’immunità di gregge contro questa pandemia”.

Il Governatore ha osservato che l’attuale fase della campagna di vaccinazione sarebbe guidata da varie parti interessate e gruppi strategici per aumentare l’accesso ai vaccini.

Secondo lui, la pandemia non rispetta le persone o lo status.

“Abbiamo 84 centri di vaccinazione in tutto lo Stato; alcuni sono mobili mentre altri sono fissi e l’elenco sarà reso disponibile a breve.

“Chiediamo ai cittadini di Edo di sostenere il lancio e la vaccinazione che inizia oggi, mentre incoraggio tutti a vaccinarsi, poiché questo è l’unico modo in cui possiamo salvare vite e mezzi di sussistenza, oltre a tornare alle nostre vite normali.

“In questo lancio di oggi, vengono erogati due tipi di vaccino: i vaccini Moderna e AstraZeneca. Stiamo prendendo sul serio il vaccino ma non chiuderemo lo Stato di Edo”, ha osservato.

L’epidemiologo statale, il dott. Greg Oko-Oboh, che ha tenuto una conferenza intitolata “La vaccinazione COVID-19, una possibilità per combattere”, ha affermato che lo Stato è l’ottavo dei 36 Stati della federazione riguardo la nuova infezione.

Fonte

Condividi

SOTTOTITOLI VELOCI?

Copyright © 2020-2021 Detoxed.Info