Connect with us

covid19

Kosovo, sondaggio SHOCK: Il 30% crede che la pandemia sia una bufala

Pubblicato

il

All’interno degli ospedali del Kosovo, i letti si riempiono di malati e si muore mentre il COVID-19 attraversa uno degli angoli più poveri d’Europa.

Ma fuori per le strade, un terzo della popolazione crede che la pandemia sia una bufala, secondo un recente sondaggio che ha scioccato il governo che ora sta cercando di affrontare questo flagello d’incredulità.

Il Kosovo, un’ex provincia serba con 1,8 milioni di abitanti, ha recentemente registrato alcuni dei più alti tassi di mortalità per COVID-19 in Europa, pur avendo uno dei sistemi sanitari più deboli.

A Pristina, parenti, molti provenienti dalle zone rurali, hanno detto all’Afp che facevano i turni di attesa fuori dalla clinica per le malattie infettive per essere vicini ai loro cari malati e per acquistare medicine poiché le riserve dell’ospedale erano quasi vuote.

Nel tentativo di convincere il pubblico dei reali pericoli in corso, il governo ha deciso di far entrare i media nei reparti ospedalieri precedentemente sigillati per filmare le sofferenze.

“Dillo a quelli fuori che non credono a quello che hai visto qui”, ha detto a un canale televisivo locale un uomo anziano esausto, ricoverato in una clinica per malattie infettive dopo una battaglia di due settimane contro le malattie respiratorie.

“Non scherzare con questo. Come si può credere a una bugia che il virus non esiste?” ha implorato.

Altri che una volta erano stati tra i miscredenti ora conoscono i pericoli in prima persona.

“A dire il vero, credevo che non esistesse. Ora, dopo l’inferno che ho passato, sono convinto e lo dico a tutta la nazione”, ha detto una donna anziana, che era stata curata con l’ossigenoterapia da settimane.

Gli scettici sul coronavirus hanno guadagnato un seguito in tutto il mondo, dalla Francia all’Australia e agli Stati Uniti, tra cui Serbia, Brasile e Sud Africa.

I video sulla teoria del complotto hanno accumulato milioni di visualizzazioni e continuano a diffondersi online nonostante gli sforzi dei social network per bloccare la disinformazione.

In Kosovo, il sondaggio della società di sondaggi Pyper ha rilevato che un terzo della popolazione non credeva che il virus fosse reale, mentre il 61% ha affermato che il COVID-19 è “meno rischioso di quanto descritto” dalle autorità e dai media, ha affermato il CEO dell’azienda Ilir Krasniqi .

Lo scetticismo è un enorme problema per il governo che cerca di far rispettare le misure in Kosovo, che ha avuto il suo mese più mortale ad agosto con quasi 300 morti – un bilancio superiore a tutti e tre i mesi precedenti messi insieme.

Citando i risultati “intollerabili” del sondaggio, il governo del primo ministro Avdullah Hoti ha inasprito il coprifuoco nelle città calde, ha ordinato la chiusura anticipata di ristoranti e bar e ha vietato raduni pubblici e cerimonie religiose.

A metà agosto, il parlamento ha anche adottato una legge anti-COVID-19 con severe sanzioni per coloro che violano le misure di sicurezza, tra cui una multa di € 35 per non aver indossato una maschera all’aperto e una multa di € 500 per aver violato gli ordini di isolamento.

L’avvocato e portavoce parlamentare Vjosa Osmani, ha affermato che prenderà di mira anche i negazionisti del virus.

“Il danno che fanno alla società è grande e la loro disinformazione non dovrebbe essere lasciata impunita”, ha detto.

Eppure, il venticinquenne Mendim Hoxha, designer di Gjilan orientale, non ne è convinto.

All’ingresso del suo ufficio c’è un cartello che dice “qui non servono maschere”.

“Non vedo la minaccia della pandemia”, ha detto all’AFP. “Le morti non sono causate dal virus ma da altri problemi di salute”.

Leonard Presheva, 28 anni, residente a Pristina, insiste che il virus non è altro che una normale influenza.

“All’inizio dicevano di mantenere le distanze, indossare mascherine e guanti. Ora nessuno si preoccupa della distanza e dei guanti, ma vogliono che indossiamo le mascherine in modo che possano bloccare la nostra respirazione durante i 40 gradi”, ha detto all’AFP.

Alcuni dicono che non è una sorpresa vedere un tale scetticismo in una società in cui la corruzione e una scena politica instabile hanno eroso per anni la fiducia del pubblico nel governo.

“Una parte considerevole della popolazione segue teorie del complotto secondo cui questo è solo nell’interesse dei governi, delle grandi potenze, di certe forze politiche”, ha detto il sociologo Shemsi Krasniqi, professore all’Università di Pristina.

Nella prima settimana dopo l’entrata in vigore delle sanzioni, la polizia ha emesso circa 5.000 multe per mancato utilizzo della mascherina o rispetto delle regole di distanziamento.

Il designer Hoxha dice di essere stato fermato dalla polizia “dalle sette alle otto volte” per non aver indossato la mascherina, che secondo lui ostacola la respirazione.

“Va tutto bene”, ha detto all’AFP. “Voglio difendere i miei diritti e ciò in cui credo”.

Fonte

Imperdibili1 giorno fa

David ICKE – 21/01/2022 [Rose-Icke VI] “The Vindication” – Intervista integrale

Imperdibili2 settimane fa

Nobel Luc MONTAGNIER: “Questi vaccini sono veleni, possono portare a malattie neurodegenerative da prioni”

Imperdibili2 settimane fa

L’allarme della ricercatrice del MIT: possibili inquietanti effetti neurodegenerativi a lungo termine per i giovani che si vaccinano

Imperdibili2 settimane fa

The BOHEMIAN GROVE: il Club elitario piu’ potente al mondo tra rituali esoterici millenari e antiche divinita’ pagane

Imperdibili4 settimane fa

Viviana CANOSA intervista Miguel BOSE’: “Questa e’ una cosa pianificata da secoli. Stiamo assistendo ad un genocidio planetario”

Vaccini4 settimane fa

Dr. FAUCI: “A volte i vaccini possono in realta’ far “peggiorare” le persone, non sarebbe la prima volta” (marzo 2020)

Imperdibili1 mese fa

Catherine Austin Fitts: Come affrontare il Grande Reset Finanziario alle porte

Vaccini1 mese fa

Donald TRUMP: “Non fate cosi'” L’ex presidente contestato dal pubblico dopo aver rivelato di aver fatto la terza dose

Imperdibili1 mese fa

C0VIDLAND – The Mask (Episodio 2/5)

covid191 mese fa

Cardinale Gerhard Ludwig MULLER: “Crisi del Covid usata per portare avanti l’agenda ingannevole del Grande Reset e creare un nuovo essere umano”

covid192 mesi fa

Glenn BECK: “Dottori USA stavano lavorando al vaccino MODERNA a dicembre 2019, prima che si sapesse del virus”

Imperdibili2 mesi fa

PLANDEMIC 3 – Il trailer

Imperdibili1 giorno fa

David ICKE – 21/01/2022 [Rose-Icke VI] “The Vindication” – Intervista integrale

Imperdibili2 settimane fa

Nobel Luc MONTAGNIER: “Questi vaccini sono veleni, possono portare a malattie neurodegenerative da prioni”

Imperdibili2 settimane fa

L’allarme della ricercatrice del MIT: possibili inquietanti effetti neurodegenerativi a lungo termine per i giovani che si vaccinano

Imperdibili2 settimane fa

The BOHEMIAN GROVE: il Club elitario piu’ potente al mondo tra rituali esoterici millenari e antiche divinita’ pagane

Imperdibili4 settimane fa

Viviana CANOSA intervista Miguel BOSE’: “Questa e’ una cosa pianificata da secoli. Stiamo assistendo ad un genocidio planetario”

Vaccini4 settimane fa

Dr. FAUCI: “A volte i vaccini possono in realta’ far “peggiorare” le persone, non sarebbe la prima volta” (marzo 2020)

Imperdibili1 mese fa

Catherine Austin Fitts: Come affrontare il Grande Reset Finanziario alle porte

Vaccini1 mese fa

Donald TRUMP: “Non fate cosi'” L’ex presidente contestato dal pubblico dopo aver rivelato di aver fatto la terza dose

Imperdibili1 mese fa

C0VIDLAND – The Mask (Episodio 2/5)

covid191 mese fa

Cardinale Gerhard Ludwig MULLER: “Crisi del Covid usata per portare avanti l’agenda ingannevole del Grande Reset e creare un nuovo essere umano”

covid192 mesi fa

Glenn BECK: “Dottori USA stavano lavorando al vaccino MODERNA a dicembre 2019, prima che si sapesse del virus”

Imperdibili2 mesi fa

PLANDEMIC 3 – Il trailer

Detoxed.Info 2020-2022 - Attenzione: questo blog è da considerarsi un archivio di video curiosi e sorprendenti, tradotti a titolo gratuito da privati cittadini e reperibili in rete da chiunque. Non vuole assolutamente essere un sito di informazione, visto che vengono trattati unicamente temi insoliti e spesso incredibili, per pura curiosità personale. Non vogliamo fornire alcuna "verità", ma far notare video che noi, per qualsiasi ragione, riteniamo interessanti o degni di nota.