Detoxed.info

Informazione libera, senza censura

Pubblicato il 1 Agosto 2020

L’unità UFO del Pentagono indaga su oggetti volanti “non di questo pianeta” (VIDEO)

Condividi

Per oltre un decennio, il programma, ora nascosto all’interno dell’Ufficio di Intelligenza Navale, ha discusso di eventi misteriosi in briefing classificati.

Nonostante le dichiarazioni del Pentagono che ha reso pubblico un programma una volta nascosto per indagare su oggetti volanti non identificati (UFO), lo sforzo rimane in atto – ribattezzato e nascosto all’interno dell’Ufficio di Intelligenza Navale, dove i funzionari continuano a studiare incontri misteriosi tra piloti militari e veicoli aerei non identificati.

I funzionari del Pentagono non discuteranno del programma, che non è classificato ma si occupa di questioni classificate. Eppure è apparso il mese scorso in un rapporto del comitato del Senato che delineava le spese per le agenzie di intelligence della nazione per il prossimo anno. Il rapporto afferma che il programma, la Task Force del fenomeno aereo non identificato, consisteva nel “standardizzare la raccolta e la rendicontazione” sugli avvistamenti di veicoli aerei inspiegabili, e doveva riferire al pubblico almeno alcuni dei suoi risultati entro 180 giorni dal passaggio dell’autorizzazione di intelligence.

Mentre i funzionari in pensione coinvolti nello sforzo – tra cui Harry Reid, ex leader della maggioranza del Senato – sperano che il programma cercherà prove di veicoli provenienti da altri mondi, il suo obiettivo principale è scoprire se un’altra nazione, in particolare qualsiasi potenziale avversario, sta usando la tecnologia di aviazione che potrebbe minacciare gli Stati Uniti.

Il senatore Marco Rubio, repubblicano della Florida che è il presidente ad interim del Senato Select Committee on Intelligence, questo mese ha detto a una consociata della CBS a Miami che era principalmente preoccupato per le notizie di velivoli non identificati sulle basi militari americane – e che era nel governo interesse a scoprire chi era responsabile.

Ha espresso preoccupazione per il fatto che la Cina, la Russia o qualche altro avversario abbiano fatto “qualche balzo tecnologico” che “consente loro di svolgere questo tipo di attività”.

Rubio ha detto che alcuni dei veicoli aerei non identificati sopra le basi statunitensi probabilmente hanno esposto tecnologie non dell’arsenale americano. Ma ha anche osservato: “Forse c’è una spiegazione completamente diversa. Ma dobbiamo scoprirlo. “

Nel 2017, il New York Times ha rivelato l’esistenza di un’unità precedente , chiamata Advanced Aerospace Threat Identification Program. I funzionari del Dipartimento della Difesa hanno dichiarato che all’epoca l’unità e i suoi $ 22 milioni di finanziamenti erano scaduti dopo il 2012.

Le persone che lavorano con il programma, tuttavia, hanno affermato che era ancora operativo nel 2017 e oltre, dichiarazioni successivamente confermate dal Dipartimento della Difesa.

Il programma è stato avviato nel 2007 sotto la Defense Intelligence Agency ed è stato poi collocato nell’ufficio del sottosegretario alla Difesa per l’intelligence, che rimane responsabile della sua supervisione. Ma il suo coordinamento con la comunità dell’intelligence sarà effettuato dall’Ufficio di intelligence navale, come descritto nella proposta di legge del Senato. Il programma non è mai scaduto in quegli anni, ma poco è stato rivelato sulle operazioni post-2017.

Il precedente direttore del programma del Pentagono, Luis Elizondo, un ex funzionario dell’intelligence militare che si è dimesso nell’ottobre 2017 dopo 10 anni con il programma, ha confermato che la nuova task force si è evoluta dal programma aerospaziale avanzato.

UFO pentagono

Il signor Elizondo fa parte di un piccolo gruppo di ex funzionari del governo e scienziati con autorizzazioni di sicurezza che, senza presentare prove fisiche, affermano di essere convinti che oggetti di origine indeterminata si siano schiantati sulla terra con materiali recuperati per uno studio.

Per più di un decennio, il programma del Pentagono ha condotto briefing classificati per i comitati congressuali, i dirigenti delle compagnie aerospaziali e altri funzionari governativi, secondo interviste con i partecipanti al programma e documenti informativi non classificati.

In alcuni casi, sono state trovate spiegazioni terrene per incidenti precedentemente inspiegabili. Persino la mancanza di una plausibile spiegazione terrestre non rende più probabile una spiegazione extraterrestre, affermano gli astrofisici.

Reid, ex senatore democratico del Nevada, che ha spinto per finanziare il precedente programma UFO quando era il leader della maggioranza, ha dichiarato di ritenere che potrebbero essersi verificati incidenti di oggetti di origine sconosciuta e che i materiali recuperati dovevano essere studiati.

“Dopo aver esaminato questo, sono giunto alla conclusione che c’erano rapporti – alcuni erano sostanziali, altri non così sostanziali – che c’erano materiali reali che il governo e il settore privato avevano in loro possesso”, ha detto Reid in un’intervista .

Nessun artefatto dell’ incidente è stato prodotto pubblicamente per la verifica indipendente. Alcuni oggetti recuperati, come insoliti frammenti metallici, sono stati successivamente identificati dagli studi di laboratorio come artificiali.

ufo pentagono

Eric W. Davis, un astrofisico che ha lavorato come consulente per il programma UFO del Pentagono dal 2007, ha affermato che, in alcuni casi, l’esame dei materiali finora non è riuscito a determinare la loro fonte e lo ha portato a concludere: ” Non siamo riusciti a farcela da soli. “

I vincoli sulla discussione di programmi classificati – e l’ambiguità delle informazioni citate in diapositive non classificate dai briefing – hanno messo i funzionari che hanno studiato gli UFO nella posizione di affermare le loro opinioni senza presentare prove concrete.

Il signor Davis, che ora lavora per Aerospace Corporation, un appaltatore della difesa, ha dichiarato di aver tenuto un briefing riservato a un’agenzia del Dipartimento della Difesa recentemente a marzo sui recuperi da “veicoli fuori dal mondo non fabbricati su questa terra”.

Davis ha dichiarato di aver tenuto anche briefing riservati sul recupero di oggetti inspiegabili ai membri del personale del Comitato dei servizi armati del Senato il 21 ottobre 2019 e ai membri del personale del Comitato di intelligence del Senato due giorni dopo.

I membri del personale del comitato non hanno risposto alle richieste di commento sulla questione.

Il fascino del pubblico sull’argomento degli UFO ha attirato il presidente Trump, che ha detto a suo figlio Donald Trump Jr. in un’intervista di giugno di conoscere cose “molto interessanti” su Roswell, una città del New Mexico che è centrale nella speculazione sull’esistenza di UFO. Il presidente ha risposto quando gli è stato chiesto se avrebbe declassificato qualsiasi informazione su Roswell: “Dovrò pensarci” .

In ogni caso, ha affermato Reid, si dovrebbe rendere più pubblico per chiarire ciò che è noto e ciò che non lo è. “È estremamente importante che vengano divulgate informazioni sulla scoperta di materiali fisici o imbarcazioni recuperate”, ha affermato.

Fonte

5 2 voti
Gradimento Articolo
Condividi
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
0
Commenta nell'apposita sezione!x
()
x