Connect with us

Dispotismo e Censura

Rapporto Rockefeller 2013: isolamento sociale ed una sanità tecnologica nella nuova società distopica del futuro

Jane Evans

Pubblicato

il

Al vertice globale sulla salute del 2013 a Pechino, in Cina, 112 personalità di spicco provenienti da governi, settore privato, organizzazioni internazionali ed altri gruppi si sono incontrati per discutere di come potrebbero essere i prossimi 100 anni riguardo la salute globale. 

Il vertice ha pubblicato un rapporto intitolato: “Sognando il futuro della salute nei prossimi 100 anni”, che è stato finanziato dalla Fondazione Rockefeller. 

In una sezione del rapporto hanno descritto nel dettaglio ciò di cui i partecipanti erano relativamente certi. C’è una descrizione della vita che ha molte somiglianze con ciò che è accaduto con la risposta al Covid, compreso l’isolamento ed una vita sempre più virtuale:

“L’abbondanza di dati, il monitoraggio digitale ed il collegare le persone possono significare la ‘morte della privacy‘ e possono sostituire l’interazione fisica con una connessione virtuale transitoria, generando isolamento e sollevando interrogativi su come i valori vengono plasmati nelle reti virtualiL’istruzione subirà importanti trasformazioni a causa alla convergenza di intuizioni fra psicologia cognitiva ed i nuovi strumenti online (apprendimento mirato, ricerca condivisa, chatroom, corsi online aperti di massa) che creeranno spazi di apprendimento nella forma “molti a molti”, un apprendimento peer-to-peer, al di fuori delle aule formali”( pag.8 ). 

Il rapporto passa quindi ad ipotizzare quattro diversi scenari che potrebbero verificarsi nel
futuro, in una sezione intitolata: “Svegliandosi nel 2050”.

Nello Scenario 1, “La corsa per le risorse sanitarie”, c’è una rappresentazione distopica di come potrebbe essere la vita nel gennaio 2050:

“Viviamo in un mondo competitivo ed insicuro! Ieri la Società della Salute Globale ha inviato robot
armati in una piccola fabbrica clandestina per la stampa di tessuto cutaneo in 3d per la vendita di strada nelle nostre comunità più povere. Il mercato è molto richiesto a causa degli infortuni causati dalla combustione
incontrollata di rifiuti per il riscaldamento, poiché molti non possono permettersi le nuove tariffe energetiche. Ci sono molti decessi per ipotermia tra le persone più povere e anziane.

La Società della Salute Globale afferma che la fabbrica non è registrata nel loro fondo patrimoniale, e che il tessuto era scadente e che stavano attuando il contratto globale che hanno per la sorveglianza della salute pubblica. Le persone nelle comunità più povere sono arrabbiate perché hanno fatto affidamento su quella fabbrica per avere prodotti economici, e accusano la Società della Salute Globale di proteggere i loro brevetti. Si dice che alcuni della “Sezione X” della città, conoscano l’area non pianificata in cui vivono i 2046 rifugiati per il brillamento solare. Beh, alcuni di loro hanno strappato i sensori e stanno pianificando un raid alimentare e di carburante nei ricchi sobborghi nel sud” (pag. 13).

La descrizione di come potrebbe essere la vita nel gennaio 2050 continua:

“Molti sono preoccupati per le possibilità che le malattie infettive dalla “Sezione X” si diffondano nel loro quartiere. I loro programmi di gestione della salute privata hanno inviato messaggi rassicuranti sul fatto che nei loro pacchetti sono coperti da un sistema di sorveglianza privo di errori, che è in grado di rilevare qualsiasi malattia, e ricordano di assicurarsi di aver effettuato i controlli annuali dei sensori” (pag.13).

Nello scenario 2: “La salute se facciamo in modo che accada”, il rapporto discute la possibilità di una Agenzia Globale di Riferimento (GSA) a Pechino e di una valuta comune internazionale comune entro gennaio 2050:

“Siamo stati informati in videoconferenza dell’Agenzia Globale di Riferimento di Pechino sulle ultime norme che le città dovrebbero raggiungere in materia di ambiente, benessere, produzione locale e riciclo. Abbiamo espresso la nostra preoccupazione sulle autorità statali che non stanno applicando gli standard. L’Associazione dei produttori di alimenti comunitari (CFPA) ha chiesto perché i risultati della valutazione del 2047 sugli investimenti nell’applicazione delle norme dello stato e dei cittadini non fossero stati attuati. Il rappresentante della GSA ci ha detto che è una questione locale, ma Greg della CFPA ha affermato che i fondi del governo locale sono crollati dopo l’adozione della valuta internazionale comune (CIC) ”(pag.14). 

Ci sono molte altre sezioni di questo documento che vale la pena approfondire, poiché forniscono intuizioni su come le reti delle élite vedono il futuro. 

Ad esempio, il documento sostiene che ci sarà probabilmente un calo della fertilità, una tendenza che stiamo già vedendo in molti paesi: 

“Le persone vivranno più a lungo e la fertilità diminuirà, con le donne che eserciteranno i loro diritti riproduttivi” ( pag.6 ).

Il rapporto rileva che molto probabilmente gli esseri umani “interagiranno maggiormente con l’intelligenza artificiale” e prevede che la reingegnerizzazione possa dare alla luce esseri ibridi uomo-robot:

“Interagiremo maggiormente con l’intelligenza artificiale. L’uso della robotica e della bioingegneria per aumentare il funzionamento umano è già ben avviato e progredirà. La reingegnerizzazione degli esseri umani in forme potenzialmente separate e ineguali attraverso l’ingegneria genetica o robot umani misti solleva dibattiti sull’etica e l’uguaglianza. Si prevede che dopo il 2030 emergerà una nuova demografia di tecnologie (robotica, ingegneria genetica, nanotecnologia) che producono robot, organismi ingegnerizzati, “nanobot” e intelligenza artificiale (AI) in grado di auto-replicarsi. Cresceranno i dibattiti sulle implicazioni di una realtà imminente della vita umana progettata ”( pag.7 ). 

In relazione al potere degli stati-nazione, il documento sostiene che il potere degli stati potrebbe diminuire sempre più, dando origine a megalopoli, politiche di identità locale e reti globali:

“Il potere degli stati e la loro capacità di fornire un nesso efficace tra i livelli locale e globale possono diminuire di fronte alla crescita delle megalopoli, delle politiche dell’identità locale, dell’aumento dell’esclusione sociale, dell’aumento dell’influenza privata su tutte le sfere della vita, dell’ampliamento della liberalizzazione e del rafforzamento delle globale reti “( pag.10 ). 

Chiaramente, questo rapporto include molte intuizioni riguardanti quello che le reti di potere delle élite mondiali vedono arrivare, dalla morte dell’interazione fisica ad una valuta internazionale globale

Il futuro però non è deciso e, alla fine, il tuo futuro sarà plasmato da te, da ciò che accetti, rifiuti e desideri.

Dreaming the Future of Health for the Next 100 Years by Detoxed Info on Scribd

Fonte

Condividi
5
1

SOTTOTITOLI VELOCI?

Copyright © 2020-2021 Detoxed.Info