Connect with us

Vaccini

Ricercatori dell’Università di ULM trovano fino a 2/3 di impurità nel vaccino AstraZeneca (maggio 2021)

Pubblicato

il

I ricercatori dell’Università di Ulm hanno trovato impurità nel vaccino contro il Covid Astrazeneca. Tuttavia non è ancora chiaro come le proteine ​​scoperte influenzino la salute umana.

Prof. Stefan Kochanek

I ricercatori, guidati dal professor Stefan Kochanek, capo del dipartimento di terapia genica presso l’Ulm University Medical Center, hanno esaminato tre lotti del vaccino Astrazeneca utilizzando metodi biochimici, tra le altre cose. Era evidente che conteneva proteine ​​che non facevano parte del vaccino. Più della metà erano di origine umana.

Le proteine ​​dovrebbero essere rimosse dopo la produzione

Le proteine ​​sono residui della produzione del vaccino Astrazeneca, ha spiegato Kochanek in un’intervista a SWR. In realtà, queste proteine ​​dovrebbero essere rimosse dopo la produzione. Kochanek presume che le impurità possano essere ridotte. L’azienda ci sta sicuramente lavorando.

Tra queste proteine, è stato particolarmente evidente l’accumulo delle cosiddette proteine ​​da shock termico. Secondo il professor Kochanek, sono note per modulare le risposte immunitarie innate e acquisite e per essere in grado di intensificare le reazioni infiammatorie esistenti

“Sono state anche collegate a reazioni autoimmuni“.

Non è ancora chiaro fino a che punto questi contaminanti proteici riducano l’efficacia del vaccino Astrazeneca. 

Kochanek attualmente non presume che la contaminazione sia correlata alla trombosi del seno venoso cerebrale. Ma non può escluderlo. 

È più probabile che i residui proteici ora scoperti siano responsabili di altre forti reazioni di vaccinazione che si verificano in molte persone poco dopo la vaccinazione

Il virologo di Ulm Mertens sulla contaminazione

Il virologo di Ulm e presidente di Stiko Thomas Mertens ha dichiarato all’SWR che la contaminazione del vaccino è stata “relativamente pronunciata”. Si tratta quindi di impurità nelle cellule in cui è stato prodotto il virus vaccinale. I contaminanti “non dovrebbero essere nel vaccino in questa misura”, ha detto Mertens.

Lo studio dell’Università di Ulm non è stato ancora valutato scientificamente, questo processo è attualmente ancora in corso presso una rinomata rivista scientifica. Tuttavia, per i ricercatori era importante pubblicare lo studio ora in modo che “i colleghi scientifici conoscano queste impurità per poter svolgere le proprie indagini con le quali si può dimostrare o escludere una possibile connessione tra impurità ed effetti collaterali” .

Gli studi hanno lo scopo di migliorare la qualità di Astrazeneca

I risultati, inizialmente apparsi su un server di prestampa, forniscono informazioni su come l’azienda farmaceutica può ottimizzare i propri processi di produzione e di garanzia della qualità. Lo studio è attualmente in fase di revisione da parte di una rivista specializzata riconosciuta.

Nell’industria farmaceutica, la massima rimozione possibile delle impurità dalle proteine ​​terapeutiche prodotte biotecnologicamente è una caratteristica di qualità molto importante.

Uni Ulm: il controllo ovviamente non basta

Nel caso del vaccino Astrazenca, il controllo con i metodi di rilevazione standard utilizzati finora non sembra essere sufficiente, continua. I ricercatori di Ulm raccomandano ulteriori metodi di ricerca. 

“Il gran numero di contaminanti trovati, alcuni dei quali potrebbero avere effetti negativi, rende necessario rivedere il processo di fabbricazione e il controllo di qualità del vaccino. Ciò potrebbe non solo aumentare la sicurezza, ma anche aumentare l’efficacia del vaccino”, afferma il professor Kochanek.

Centro vaccinale di Ulm: vaccinazione non ancora in sospeso

Le persone che vengono al centro vaccinale di Ulm non sono ancora turbate a causa della contaminazione riscontrata nel vaccino. Lo ha annunciato il coordinatore del centro vaccinale, Hagen Feucht, su richiesta di SWR. Secondo le informazioni dell’azienda, il vaccino Astrazeneca viene inoculato solo in piccola parte presso il centro di vaccinazione di Ulm. Queste sono esclusivamente vaccinazioni secondarie. Il Ministero degli affari sociali del Baden-Wuerttemberg ha annunciato colloqui su come procedere con i centri di vaccinazione nello stato sulla base dei risultati della ricerca a Ulm.

Fonte

Condividi

SOTTOTITOLI VELOCI?

Copyright © 2020-2021 Detoxed.Info