Detoxed.info

Informazione libera, senza censura

Pubblicato il 20 Agosto 2020

Stati U.S.A. accumulano scorte di cibo segretamente, in competizione tra loro, prima del prossimo disastro

Condividi
21452606110 64a32f0182 c

Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti / Flickr

E’ stato rivelato da vari organi di stampa che vari stati degli Stati Uniti sono in competizione tra loro per accumulare e riempire i loro magazzini con cibo in preparazione di ciò che sta arrivando.

Ogni giorno che passa, diventa sempre più evidente che COVID19 è un’ operazione in codice che consente la preparazione di un grave disastro imminente che i governi hanno sempre tenuto nascosto al grande pubblico.

Dall’ aprile di quest’ anno sono stati spesi milioni e milioni di dollari da numerosi stati per la preparazione alle catastrofi e ciò ha causato interruzioni nella catena alimentare. Tuttavia, la leadership del governo e i media mainstream vorrebbero che i suoi cittadini si sentissero come se avessero causato il problema svuotando i negozi con acquisti di panico.

Un rapporto del Seattle Times intitolato Dal burro di arachidi alla salsa di mele, lo stato di Washington accumula tonnellate di cibo per il bisogno futuro rivela che lo stato ha abbastanza burro di arachidi da solo immagazzinato in un magazzino per fare circa 3 milioni di panini.

“Le scatole di pasta Barilla arrivano fino al soffitto, 100.000 in tutto. Grandi pile di salsa di mele TreeTop, preparato per pancake e fagiolini in scatola sono sistemati su pallet, come soldati in attesa di essere mandati in servizio “, spiega il rapporto. “Da quando la crisi del coronavirus ha scosso per la prima volta Washington a marzo, le organizzazioni non profit e le agenzie statali che lavorano nell’assistenza alimentare sono state costrette a disegnare una road map completamente nuova per fornire cibo alle persone che ne hanno bisogno”.

Il rapporto prosegue affermando che si ritiene che circa il 30% della popolazione dello Stato di Washington sarà a rischio di fame nei prossimi giorni.

giornale locale KIRO 7 ha intervistato il direttore del Dipartimento dell’agricoltura dello Stato di Washington Derek Sandison che ha affermato che lo scopo della Riserva strategica COVID, come viene chiamata, è fornire cibo stabile per aiutare a sostenere gli sforzi di prevenzione della fame in tutto lo stato.

Sandison ha detto a KIRO 7 che lo stato sta preparando tutto per essere in grado di distribuire cibo in qualsiasi parte dello stato entro un periodo di 48 ore, se necessario.

“C’è una domanda estremamente alta – siamo in competizione con ogni altro stato – in alcuni casi siamo in competizione con organizzazioni nazionali che stanno cercando di nutrire l’America”.

Ma tutto questo è più preoccupante che confortante, poiché il governo degli Stati Uniti ha diligentemente accumulato cibo dietro le spalle di tutti gli americani insieme a scorte di maschere e ventilatori.

Tutto ciò si combina con la testimonianza di un informatore del governo secondo cui sia il Dipartimento degli Interni degli Stati Uniti che il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti si stanno anche preparando per qualche tipo di calamità imminente forse non correlata al COVID19.

Fonte

5 1 vota
Gradimento Articolo
Condividi
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
0
Commenta nell'apposita sezione!x
()
x