Detoxed.info

Informazione libera, senza censura

Pubblicato il 30 Settembre 2020

Tobias ELLWOD : “Militari per distribuire il vaccino e certificati obbligatori per viaggiare. Per i non vaccinati ancora regole sul distanziamento” (SOTTOTITOLI)

Condividi

Il parlamentare conservatore e Presidente del Comitato Ristretto per la Difesa ha chiesto certificati di vaccinazione per il coronavirus obbligatori, distribuiti dall’esercito, che determineranno se le persone saranno autorizzate a viaggiare a livello internazionale.

Durante un dibattito al parlamento britannico la scorsa notte, il deputato Tobias Ellwood ha esortato il Primo Ministro a fare in modo che le forze armate britanniche sovrintendessero al processo di lancio della vaccinazione per il COVID-19.

Notando che un vaccino contro il coronavirus era potenzialmente a sei mesi di distanza, Ellwood ha detto: “Il lancio di un vaccino di massa è un’enorme responsabilità e dobbiamo farlo bene”.

Ellwood ha detto di aver scritto a Boris Johnson esortandolo a dare il potere a una task force del Ministero della Difesa per spedire i vaccini in tutto il paese e creare centri di distribuzione regionali, nonché di sviluppare un “database nazionale per monitorare i progressi e rilasciare i certificati di vaccinazione . “

Il parlamentare ha detto che i certificati di vaccinazione “dovranno probabilmente essere riconosciuti a livello internazionale per consentire viaggi, viaggi internazionali”.

Ellwood ha continuato chiarendo che le persone che prendono il vaccino vedranno le loro vite tornare alla normalità mentre quelle che non lo faranno saranno ancora “soggette a regole di distanziamento sociale”.

La prospettiva di negare i diritti fondamentali di mobilità e viaggio a persone che rifiutano di prendere un vaccino per motivi personali, religiosi o medici si preannuncia come un campo minato per i diritti umani.

Un sondaggio condotto dal King’s College London (KCL) e da Ipsos Mori il mese scorso ha rilevato che solo il 53% dei britannici sarebbe “certo” o “probabile” di farsi vaccinare per COVID-19.

Uno su sei ha detto che sicuramente non avrebbe fatto un vaccino o che sarebbe stato molto improbabile. Se estrapolato alla popolazione, ciò equivale a 11 milioni di persone a cui, se si seguirà il consiglio di Ellwood, verrà negato il viaggio e verranno trattati come cittadini di seconda classe.

Fonte

Nel video, dalle parole vive di Tobias Ellwod, la pianificazione di una “nuova normalità”, progetto da condividere con altre nazioni.

5 1 vota
Gradimento Articolo
Condividi
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Vedi tutti i commenti
0
Commenta nell'apposita sezione!x
()
x